Il canadese accusato di omicidio viene linciato nell’Amazzonia peruviana

Un uomo canadese fu linciato nell’Amazzonia peruviana, dopo essere stato accusato dai membri di una comunità indigena di uccidere un leader spirituale locale.

La polizia ha trovato il corpo di Sebastian Woodroffe dopo che il video del suo linciaggio di venerdì è stato condiviso sui social media, hanno detto i procuratori peruviani a Ucayali.

I funzionari avevano lanciato una ricerca per il 41enne dopo l’omicidio di Olivia Arévalo, 81 anni, vicino a casa sua.

Il guaritore della tribù Shipibo-Conibo è stato colpito due volte e è morto giovedì.

“Non ci fermeremo fino a quando entrambi gli omicidi, della donna indigena e del canadese, saranno risolti”, ha detto a Reuters Ricardo Palma Jimenez, il capo procuratore di Ucayali.

  • Il gas peruviano controverso arriva nel Regno Unito
  • La comunità indigena in Perù soffre dopo la fuoriuscita di petrolio
  • Profilo del Perù

Alcuni membri della comunità Shipibo-Conibo nella regione nord-orientale avevano accusato la morte dell’attivista per i diritti indigeni sul cittadino canadese che viveva nella zona e si credeva che fosse uno dei suoi clienti, ha detto Jimenez.

Non si sa ancora quando il signor Woodroffe è arrivato nella zona o cosa ci faceva lì.

L’omicidio della sig.ra Arévalo ha scatenato indignazione nella foresta pluviale amazzonica peruviana, in seguito a una serie di omicidi irrisolti di attivisti indigeni che hanno ripetutamente affrontato minacce di morte derivanti dai loro sforzi per tenere i taglialegna e i coltivatori di olio di palma fuori dalle terre natali.

Le autorità stavano esplorando diverse ipotesi relative all’omicidio del guaritore tradizionale, ma hanno detto che era troppo presto per nominare i sospetti nel caso.

Non ci sono stati nemmeno arresti in relazione alla morte del signor Woodroffe, il cui cadavere è stato ritrovato sepolto a circa 1 km (0,6 miglia) dalla casa della sig.ra Arévalo sabato.

Il video girato dalla polizia mostra un uomo che geme in una pozzanghera vicino a una struttura con tetto di paglia. Un altro uomo gli mette una corda intorno al collo e lo trascina mentre gli spettatori stanno a guardare.

Jimenez ha confermato che l’uomo nel video era il signor Woodroffe e che un’autopsia ha rivelato che è stato strangolato a morte dopo aver ricevuto numerosi colpi al suo corpo.

  • Il Papa avverte della minaccia ai popoli dell’Amazzonia
  • Le minoranze del Perù combattono il razzismo

La polizia è debole su gran parte delle Ande e dell’Amazzonia peruviana, con abitanti di villaggi in province lontane che puniscono spesso i sospetti criminali secondo le usanze locali e senza il coinvolgimento della polizia di stato e dei pubblici ministeri.

Le autorità canadesi hanno esteso le “più sentite condoglianze in seguito all’assassinio di Olivia Arévalo Lomas, anziano indigeno e difensore dei diritti umani”.

Senza confermare alcuna identità, hanno anche affermato in una dichiarazione che erano a conoscenza di un cittadino canadese ucciso e stavano fornendo servizi consolari alla famiglia della persona.

Tradotto da BBC:

http://www.bbc.com/news/world-latin-america-43858482

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s